Presentazione

L'area di ricerca del gruppo è la storia della letteratura greca e della sua ricezione. Intendiamo occuparci primariamente di riesaminare i concetti con cui sono stati spiegati i testi greci dall'Antichità ai giorni nostri: generi, modi, modelli compositivi, nozioni della teoria letteraria... e naturalmente i testi stessi e il lavoro filologico su di essi. Le ripercussioni che hanno avuto questi modi di capire la concezione della letteratura e del poeta tra i greci sono state determinanti nel momento di proporre emendamenti, attribuzioni, comparazioni, e hanno influito anche sulle attività ermeneutiche. Perciò crediamo alla necessità di riesaminarle cercando forme più adeguate alla comprensione della letteratura superstite. Si tratta principalmente di trovare nuovi approcci allo studio della letteratura greca antica e ripensarne la storia. Questo è un progetto a lunga scandenza, che per ora si dedica a confrontare posizioni su aspetti chiave della esperienza letteraria greca.

L'enfasi particolare sulla ricezione si riferisce più precisamente al confronto tra la ricezione antica e quella moderna. Il primo incontro del gruppo (2010) è stato perciò dedicato al confronto tra prospettiva emica (antica) ed etica (moderna). Ma non si tratta soltanto di questo: come si è detto, la finalità è di identificare e rivalutare aspetti centrali della letteratura greca antica. Così, l'argomento del secondo incontro (2011) è stato la coralità, uno degli aspetti più particolari dell'esperienza letteraria greca, mentre quello del terzo (2013) sarà duplice: ancora la coralità e il rapporto tra letteratura e storia.